1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in rialzo, acquisti sulle banche. Male Saipem

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ha chiuso in rialzo con gli acquisti che sono tornati sui titoli del comparto bancario. Una sponda è arrivata questa mattina dal Tesoro italiano ha collocato 7 miliardi di euro di Bot semestrali ad un rendimento dello 0,236%. Si tratta del nuovo minimo dall’introduzione dell’euro. Il riflesso si è avuto anche sul mercato secondario dove il rendimento del Btp decennale è sceso al nuovo minimo storico del 2,63%. Sul mercato sale l’attesa per la decisione di politica monetaria della Federal Reserve (Fed). Secondo gli analisti domani sera la Fed dovrebbe proseguire come da copione il tapering di ulteriori 10 miliardi di dollari portando così l’ammontare degli acquisti di asset a 25 miliardi di dollari mensili. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha chiuso la seduta con un progresso dello 0,69% a 21.085 punti.

Sono tornati gli acquisti sui titoli del comparto bancario: Banco Popolare ha guadagnato lo 0,83% a 12,10 euro, Popolare dell’Emilia Romagna l’1,31% a 6,535 euro, Popolare di Milano lo 0,70% a 0,638 euro, Intesa SanPaolo lo 0,61% a 2,30 euro, Ubi Banca il 2,98% a 6,385 euro, Unicredit l’1,33% a 6,065 euro. Bene Mediaset, che ha mostrato un progresso dell’1,48% a 3,15 euro, in scia alle nuove indiscrezioni su Mediaset Premium, la pay-tv del gruppo di Cologno Monzese. Saipem (-2,82% a 17,90 euro) ha risentito della revisione al ribasso della guidance sul 2014, nonostante nel secondo trimestre la controllata di Eni abbia riportato un utile netto superiore alle attese. Restando nel comparto energetico è stata una seduta brillante per la galassia Enel: il titolo del colosso elettrico ha mostrato un rialzo dell’1,55% a 4,31 euro, mentre la controllata Enel Green Power è avanzata del 2,15% a 2,088 euro. Debole Fiat (-0,58% a 7,61 euro) nonostante le dichiarazioni di questa mattina rilasciate da Maurizio Lupi. Il ministro dei Trasporti, ripreso dalle principali agenzie di stampa, ha fatto sapere che il Governo sta studiando un progetto per favorire attraverso incentivi fiscali il rinnovo del parco auto in circolazione.