1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude in prossimità dei minimi di seduta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ha chiuso la settimana col fiato corto insieme agli altri listini continentali. La Borsa di Milano ha cercato di contrastare l’ondata di ordini di vendita nelle prime ore della sessione ma col passare delle ore ha annullato in diversi casi gli sforzi compiuti.Il Mibtel ha chiuso così la seduta in calo dell’1,84% insieme all’S&P/ Mib che ha perso l’1,61%.
Ha prevalso il segno meno sul telematico della Borsa di Milano. La zavorra di Piazza Affari è stata Fiat scivolata a 15,55 euro (-6,99%). La performance del Lingotto è andata di pari passo con l’intero comparto auto mondiale: hanno infatti anche sbandato Renault, Peugeot, Daimler e Porsche. A mandare a tappeto il settore delle quattro ruote è stato il calo delle vendite annunciato negli Stati Uniti dalle giapponesi Nissan e Toyota. Col risultato che ne hanno risentito anche le casseforti di casa Agnelli Ifil (-6,58%) e Ifi (-6,36%).
Deboli gli assicurativi con Generali (-0,36%) solleticata da indiscrezioni di stampa secondo cui, tra gli azionisti del Leone, si starebbe ragionando per ridisegnarne il vertice e privare il presidente Antoine Bernheim di incarichi operativi. In fermento pure i titoli Tlc con Telecom Italia che ha chiuso in progresso dello 1,06% in linea con le tlc in Europa dopo le voci di una possibile offerta di Telefonica per la compagnia olandese Royal Kpn. Tra le blue chip termina gli scambi in terreno positivo solo A2A (+0,78%).