Piazza Affari chiude in profondo rosso. Risale lo spread, crollano le banche

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 04/02/2013 - 17:48
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Quotazione: SAIPEM
Quotazione: FCA CHRYSLER
Inizio di settimana in profondo rosso per la Borsa di Milano. A Piazza Affari sono tornate le vendite copiose sul comparto bancario e su alcuni pilastri dell'industria tricolore. E' tornato a salire lo spread Btp-Bund, arrivato oltre quota 280 punti base rispetto ai circa 260 punti base della seduta precedente. Secondo il Wall Street Journal, a pesare sull'andamento dei mercati sono le ultime promesse elettorali di Silvio Berlusconi e le incertezze emerse in Spagna nel weekend. A Madrid sta infatti divampando lo scandalo sui presunti fondi neri del Partito Popolare e i socialisti hanno chiesto le dimissioni del premier Rajoy. Venerdì i dati sul mercato del lavoro Usa hanno mostrato a gennaio la creazione di 157 mila nuovi posti di lavoro, contro attese che indicavano 165 mila nuovi posti. La disoccupazione è salita al 7,9% dal precedente 7,8%. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto il 4,50% a 16.539 euro.

La risalita dello spread ha fatto scattare vendite copiose sui titoli bancari a cominciare da Unicredit, che ha mostrato un tonfo del 7,73% a 4,276 euro, in scia anche al downgrade di Ubs. Il broker elvetico ha ridotto il giudizio su piazza Cordusio a neutral da buy. Ribassi pesanti anche per gli altri titoli del settore: Monte dei Paschi ha ceduto il 4,44% a 0,221 euro, Banco Popolare il 6,37% a 1,44 euro, Mediobanca il 5,65% a 5,09 euro, Popolare di Milano il 5,90% a 0,51 euro, Intesa SanPaolo il 4,87% a 1,387 euro, Ubi Banca il 4,93% a 3,622 euro. Rossi significativi anche su alcuni pilastri dell'industria tricolore: Finmeccanica ha infatti lasciato sul parterre il 6,22% a 4,586 euro, mentre Fiat ha perso il 5,04% a 4,294 euro. Profondo rosso anche Mediaset (-5,86% a 1,848 euro) che, a detta di alcuni analisti, ha sofferto in scia agli ultimi dati sugli ascolti televisivi in Spagna. In controtendenza Saipem che ha guadagnato l'1,54% a 20,40 euro in scia alla promozione di Societe Generale.
COMMENTA LA NOTIZIA