Piazza Affari chiude in profondo rosso, Ftse Mib cede il 4,75%. Finmeccanica ancora ko -2-

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 21/11/2011 - 17:41
Vendite diffuse sulla galassia Agnelli: Exor ha ceduto il 7,23% a 13,73 euro, Fiat Spa il 6,84% a 3,594 euro, Fiat Industrial il 5,12% a 5,92 euro. Secondo le principali agenzie di stampa, che citano fonti sindacali, Fiat Group Automobiles ha annunciato alle sigle sindacali la disdetta dal prossimo 1° gennaio per gli stabilimenti auto sul territorio nazionale di tutti gli accordi sindacali e delle prassi collettive in atto. Dopo una mattinata trascorsa in territorio positivo, Popolare di Milano ha decisamente invertito la rotta arrivando a chiudere con un tonfo del 6,82% a 0,26 euro. In rosso anche il resto del comparto bancario: Intesa SanPaolo ha ceduto il 5,66% a 1,15 euro, Ubi Banca il 5,28% a 2,908 euro, Monte dei Paschi il 4,94% a 0,269 euro, Banco Popolare il 5,45% a 0,045 euro, Unicredit il 2,99% a 0,731 euro. Non c'è pace per Finmeccanica che nell'ultima settimana ha lasciato sul parterre oltre il 30% della capitalizzazione. Oggi il titolo del colosso pubblico ha mostrato un tonfo del 6,60% a 3,002 euro. Dopo gli ultimi risvolti dell'inchiesta Enav (Ente Nazionale di Assistenza al Volo), sono stati convocati i Cda straordinari sia di Finmeccanica sia della controllata Selex Sistemi Integrati.
COMMENTA LA NOTIZIA