Piazza Affari chiude in profondo rosso, Ftse Mib cede il 3,8%. Crollano le banche -2-

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 20/10/2011 - 17:44
Comparto bancario in profondo rosso: Unicredit ha ceduto il 12% a 0,846 euro, Intesa SanPaolo il 9,81% a 1,204 euro, Ubi Banca il 6,90% a 2,914 euro, Monte dei Paschi l'11,20% a 0,351 euro, Banco Popolare il 6,92% a 1,144 euro, Popolare di Milano il 3,61% a 1,709 euro. Profondo rosso anche per Prysmian che ha lasciato sul parterre il 7,63% a 10,41 euro dopo il downgrade da parte di Goldman Sachs. La banca d'affari Usa ha infatti tagliato la raccomandazione su Prysmian a neutral dal precedente buy. Mediaset è arretrata del 3,75% a 2,466 euro. "Abbiamo peggiorato lo scenario di riferimento per il settore - hanno commentato gli analisti di Equita - assumendo un mercato in calo del 1% nel 2012 dal precedente rialzo del 2,4%. Abbiamo ridotto anche la stima sul 2011 stimando una raccolta annuale in flessione del 3,3% dal precedente -2,8%". Eni ha strappato un +0,64% a 15,82 euro dopo aver annunciato la scoperta di un giacimento "giant" di gas naturale nel prospetto esplorativo Mamba Sud 1, nell'area 4 dell'offshore del Mozambico.
COMMENTA LA NOTIZIA