Piazza Affari chiude in profondo rosso, cadono le banche. Vola lo spread -2-

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 11/06/2012 - 17:42
Dopo una mattinata passata in testa al Ftse Mib, le vendite hanno iniziato ad abbattersi copiose sui titoli bancari. E così in chiusura Unicredit ha ceduto l'8,81% a 2,484 euro, Intesa SanPaolo il 5,92% a 1,033 euro, Mediobanca il 5,64% a 3,046 euro, Popolare di Milano il 4,82% a 0,334 euro, Ubi Banca il 4,47% a 2,392 euro, Monte dei Paschi il 5,25% a 0,204 euro, Banco Popolare il 5,92% a 0,913 euro. Molto male anche Telecom Italia (-4,51% a 0,698 euro) e due colossi dell'industria come Fiat e Finmeccanica, che hanno lasciato sul parterre rispettivamente il 3,78% a 3,614 euro e il 4,01% a 2,824 euro. Eni ha militato i danni con un -0,31% a 15,88 euro. Luxottica ha guadagnato lo 0,42% a 26,01 euro in scia alle indicazioni per il 2012 pubblicate su Affari & Finanza di Repubblica. Infine, sul Ftse Mib ha svettato Pirelli con un rialzo dello 0,63% a 8,015 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA