1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude in positivo, bene comparto lusso e Fca

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta positiva per Piazza Affari con il Ftse Mib che ha chiuso le contrattazioni in rialzo dello 0,45% a quota 22.191 punti. Il listino milanese ha beneficiato della positiva reazione dei mercati alle minute della Fed che hanno evidenziato come la maggioranza dei membri è favorevole al rialzo del costo del denaro a dicembre. Allo stesso tempo la Fed ha tranquillizzato circa l’intenzione di procedere alla normalizzazione della politica monetaria in maniera molto graduale.
Sul parterre milanese hanno ritrovato vigore i testimonial del lusso: in risalita soprattutto Salvatore Ferragamo (+2,94% a 22 euro) dopo la debolezza pronunciata dell’ultima settimana tra deboli riscontri trimestrali e timori legati al possibile rallentamento dei flussi turistici in seguito agli attentati di Parigi.
L’allerta terrorismo continua intanto a sostenere il titolo Finmeccanica (+0,3%) alla luce anche delle dichiarazioni del presidente della Commissione Europea, Jan Claude Juncker, che ha sottolineato come gli incrementi delle spese in sicurezza dovrebbero avere un trattamento speciale nell’applicazione del patto di stabilità.
Tra i migliori anche FCA (+1,42% a 12,80 euro). Oggi gli analisti di Credit Suisse hanno confermato la raccomandazione outperform su Fca con prezzo obiettivo sceso però da 18,9 a 18,2 euro tenendo conto della valutazione di Ferrari dopo la quotazione a Wall Street. Il titolo Fca rimane comunque il preferito della casa d’affari elvetica tra i testimonial del settore auto europeo, su cui Credit Suisse ha una view negativa con le nuove stime di crescita del mercato in Europa scese a +1,5% per il 2016 rispetto al +2,5% indicato in precedenza.
Bene infine Enel Green Power (+0,67%). Il nuovo business plan presentato da Enel, che prevede un’accelerazione degli obiettivi di crescita per la controllata Enel Green Power, è accolto con favore da Ubs che oggi ha rivisto al rialzo la valutazione di EGP. Il prezzo obiettivo è stato portato da 2,2 a 2,35 euro con raccomandazione buy confermata.