Piazza Affari chiude in positivo, bene anche gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 14/02/2013 - 08:56
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo sfruttando la discesa dello spread in area 270 punti base. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,41% a 16.712 punti. Finmeccanica (-4,08% a 4,234 euro) ha indossato ancora la maglia nera. Nel comparto bancario da segnalare lo scivolone di Bpm (-3,63% a 0,557 euro) anche se il "progetto spa" è stato accolto positivamente dagli analisti. Nel resto del comparto Monte dei Paschi ha ceduto l'1,24% a 0,238 euro, Unicredit lo 0,36% a 4,388 euro, Ubi Banca lo 0,60% a 3,62 euro, Intesa SanPaolo lo 0,21% a 1,407 euro. In controtendenza il Banco Popolare che ha mostrato un progresso dello 0,77% a 1,441 euro. Tra i migliori Buzzi Unicem (+2,98% a 11,95 euro), con Goldman Sachs che ha alzato il giudizio a neutral da sell, e Prysmian (+2,13% a 15,85 euro), con Credit Suisse che ha avviato la copertura sul titolo con outperform. Bene Lottomatica (+1,65% a 18,45 euro) all'indomani della pubblicazione dei conti preliminari 2012. Infine, Telecom Italia ha interrotto la striscia negativa chiudendo con un rialzo dello 0,87% a 0,635 euro.

Seduta in crescendo per gli altri listini europei che hanno chiuso la seduta con il segno più. A Parigi il Cac40 ha terminato in rialzo dello 0,32% portandosi a 3.698,53 punti, +0,33% del Ftse100 che si porta a 6.359,11 e +0,67% del Dax che sale a 7.711,89. La performance migliore è stata registrata dall'Ibex, cresciuto dello 0,87% a 8.306,2 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA