Piazza Affari chiude in netto rialzo, FonSai e Cir protagoniste

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 03/03/2010 - 17:47
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Quotazione: CIR *
Quotazione: FONDIARIA-SAI
Quotazione: LUXOTTICA GROUP
Dopo una mattinata incerta il listino milanese ha allungato il passo, confrontato dal buon andamento di Wall Street e dal dato migliore delle attese sull'indice Ism servizi. A Piazza Affari, l'Ftse Mib è salito dell'1,46% a 21.745 punti, l'All Share dell'1,41% a quota 22.275. Il mercato ha mostrato un cauto ottimismo sulla scelta del governo di Atene di varare il nuovo piano di tagli richiesto dall'Unione Europea per riportare sotto controllo il maxi deficit dei conti pubblici. Fra le misure varate c'è l'aumento dell'Iva al 21% e tagli del 30% ai bonus percepiti dai lavoratori del settore pubblico.

A Milano ha brillato FonSai (+3,48% a 11,30 euro), in tensione già dalla mattina. "I prezzi sono buoni ma l'attività è scarsa. Non saprei come interpretare l'attuale rialzo", è il commento di un trader. Il titolo viene da una fase di ribasso ma "ora è ripartito e si torna a parlare di quelle vecchie voci di interesse da parte di Axa". A fine gennaio l'Ad Fausto Marchionni aveva detto che FonSai non era disponibile a un eventuale takeover. Sul finale di giornata è scattata Unicredit che ha guadagnato il 4,24% a 1,94 euro.

Cir in grande evidenza (+4,69% a 1,62 euro) dopo che ieri la controllata Sorgenia ha annunciato di aver chiuso l'anno con un utile netto consolidato di 66,9 milioni di euro, in crescita dello 0,3%. Ha continuato invece a perdere Luxottica (-0,96% a 18,65 euro) risentendo ancora per la delusione dei conti 2009 a dispetto del fatto che i vertici della società abbiano annunciato un sostanzioso aumento della cedola.
COMMENTA LA NOTIZIA