1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in moderato ribasso una seduta estremamente volatile -1-

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in negativo una seduta estremamente volatile. Il listino milanese è partito in deciso ribasso appesantito dai rinnovati timori sui Paesi periferici dell’Eurozona, in particolare l’Irlanda, per poi portarsi sopra la parità al giro di boa. Il listino ha subito una nuova accelerazione ribassista dopo la pubblicazione della fiducia dei consumatori americani di settembre, scesa oltre le attese a 48,5 punti, recuperando però terreno nel finale di seduta. E così il Ftse Mib ha ceduto lo 0,25% a 20.541 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,20% a quota 21.128.

Sotto pressione il comparto bancario. Secondo il governatore di Bankitalia, Mario Draghi, il sistema finanziario delle economie avanzate resta “vulnerabile” e le banche stanno mostrando una “rinnovata fragilità nel reperire i capitali sul mercato”. A Piazza Affari, Unicredit (-1,06% a 1,873 euro) ha continuato a pagare le incertezze legate alla nomina del nuovo amministratore delegato, mentre sul Banco Popolare (-0,59% a 4,647 euro) ha pesato il taglio del rating da parte di Moody’s. Sono finite in negativo anche Intesa SanPaolo (-1,23% a 2,40 euro), Popolare di Milano (-0,62% a 3,587 euro) e Monte dei Paschi (-0,19% a 1,028 euro). In controtendenza Ubi Banca che ha strappato un +0,99% a 7,11 euro. Finmeccanica (+1,29% a 8,64 euro) ha festeggiato in Borsa dopo aver vinto un contratto a Singapore. Il colosso pubblico ha comunicato che Alenia Aermacchi, attraverso il consorzio firmato da ST Aerospace e Boeing, si è aggiudicata un contratto del valore di circa 250 milioni euro per la fornitura di 12 velivoli addestratori M-346 destinati alla forza aerea della Repubblica di Singapore.