Piazza Affari chiude in moderato ribasso, segno più per le borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in moderato ribasso non capitalizzando l’accordo raggiunto nella notte dall’Eurogruppo sugli aiuti alla Grecia. Il listino milanese ha virato in negativo dopo gli avvertimenti dell’Ocse, secondo cui in Italia la recessione sarà più severa di quanto previsto dal Governo e la mancata discesa del deficit di bilancio porterà all’emergere quindi della necessità di una nuova manovra tra 2 anni. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,26% a 15.479 punti. Telecom Italia è scivolata sul fondo del paniere principale con un ribasso del 3,23% a 0,673 euro. Dopo una mattinata brillante Mediaset ha virato in negativo arrivando a cedere l’1,47% a 1,273 euro. Debole il comparto bancario: Unicredit ha ceduto lo 0,28% a 3,51 euro, Ubi Banca lo 0,07% a 2,79 euro, Popolare di Milano lo 0,16% a 0,382 euro, Monte dei Paschi lo 0,25% a 0,201 euro. In controtendenza il Banco Popolare che ha mostrato un rialzo dello 0,44% a 1,133 euro. Bene anche A2A (+1,60% a 0,413 euro) e STM (+2,14% a 4,67 euro).

Chiusura sopra la parità per gli altri indici europei. Il tedesco Dax ha terminato in rialzo di oltre mezzo punto percentuale (+0,55%) portandosi a 7.332,33 punti, +0,22% per il londinese Ftse100 che si è fermato a ridosso dei 5.800 punti (5.799,71) e parità (+0,03%) per il Cac40 a 3.502,13. L’unico segno meno è quello dell’Ibex, che ha lasciato sul parterre lo 0,14% a 7.863,7 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…