1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Piazza Affari chiude in moderato ribasso, segno più per le borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato ribasso. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,25% a 15.269 punti. Fiat ha indossato la maglia nera sul paniere principale con un ribasso del 4,99% a 3,314 euro in scia al downgrade di Ubs, che ha tagliato il giudizio sul Lingotto a neutral da buy. Seduta in rosso anche per la controllante Exor (-3,82% a 18,37 euro) sulla quale Ubs ha abbassato la raccomandazione a neutral da buy. Di contro Fiat Industrial ha svettato sul Ftse Mib con un rialzo del 2,31% a 8,43 euro. Deboli i titoli del comparto bancario all’indomani dell’incontro tra Bankitalia e i principali istituti del Paese: Popolare di Milano ha ceduto il 3,05% a 0,365 euro, Ubi Banca l’1,79% a 2,75 euro, Mediobanca il 2,25% a 4,256 euro, Monte dei Paschi l’1,51% a 0,201 euro, Banco Popolare l’1,23% a 1,125 euro, Intesa SanPaolo l’1,05% a 1,22 euro, Unicredit lo 0,98% a 3,452 euro. Snam (+0,66% a 3,362 euro) positiva all’indomani dell’accordo siglato in Qatar tra il Fondo strategico della Cassa Depositi e Prestiti e la Qatar Holding.

Chiusura di seduta con il segno più per le altre borse europee. Dopo un avvio incerto a seguito del downgrade del merito di credito francese da parte dell’agenzia Moody’s, i listini hanno beneficiato delle indicazioni macro arrivate dagli Stati Uniti. Il tedesco Dax ha chiuso a 7.172,99 punti, lo 0,69% in più rispetto a ieri, mentre il Cac40 è avanzato dello 0,65% a 3.462,06. Andamento simile anche per l’accoppiata Londra-Madrid (+0,18 e +0,19 per cento) salite rispettivamente a 5.748,1 e a 7.778,7 punti.