Piazza Affari chiude in moderato ribasso, segno più per le borse europee

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 21/11/2012 - 09:04
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato ribasso. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,25% a 15.269 punti. Fiat ha indossato la maglia nera sul paniere principale con un ribasso del 4,99% a 3,314 euro in scia al downgrade di Ubs, che ha tagliato il giudizio sul Lingotto a neutral da buy. Seduta in rosso anche per la controllante Exor (-3,82% a 18,37 euro) sulla quale Ubs ha abbassato la raccomandazione a neutral da buy. Di contro Fiat Industrial ha svettato sul Ftse Mib con un rialzo del 2,31% a 8,43 euro. Deboli i titoli del comparto bancario all'indomani dell'incontro tra Bankitalia e i principali istituti del Paese: Popolare di Milano ha ceduto il 3,05% a 0,365 euro, Ubi Banca l'1,79% a 2,75 euro, Mediobanca il 2,25% a 4,256 euro, Monte dei Paschi l'1,51% a 0,201 euro, Banco Popolare l'1,23% a 1,125 euro, Intesa SanPaolo l'1,05% a 1,22 euro, Unicredit lo 0,98% a 3,452 euro. Snam (+0,66% a 3,362 euro) positiva all'indomani dell'accordo siglato in Qatar tra il Fondo strategico della Cassa Depositi e Prestiti e la Qatar Holding.

Chiusura di seduta con il segno più per le altre borse europee. Dopo un avvio incerto a seguito del downgrade del merito di credito francese da parte dell'agenzia Moody's, i listini hanno beneficiato delle indicazioni macro arrivate dagli Stati Uniti. Il tedesco Dax ha chiuso a 7.172,99 punti, lo 0,69% in più rispetto a ieri, mentre il Cac40 è avanzato dello 0,65% a 3.462,06. Andamento simile anche per l'accoppiata Londra-Madrid (+0,18 e +0,19 per cento) salite rispettivamente a 5.748,1 e a 7.778,7 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA