Piazza Affari chiude in moderato ribasso, positivi gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 29/11/2012 - 09:00
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in ribasso recuperando però terreno nel finale rispetto ai minimi intraday, toccati a 15.256 punti. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,17% a 15.453 punti. Vendite sul comparto bancario con Banco Popolare (-4,32% a 1,084 euro) e Monte dei Paschi (-2,43% a 0,196 euro) che hanno registrato la peggiore performance sul paniere principale. Nel resto del settore Unicredit ha ceduto l'1,94% a 3,442 euro, Intesa SanPaolo lo 0,87% a 1,247 euro, Mediobanca lo 0,24% a 4,172 euro. Eni ha invece strappato un +0,79% a 17,95 euro in scia all'upgrade di Morgan Stanley. Telecom Italia (+1,19% a 0,681 euro) si è ripresa dopo il tonfo del giorno prima in attesa dell'importante Cda del prossimo 6 dicembre. Tra i migliori sul Ftse Mib da segnalare le performance di Autogrill (+2,27% a 7,44 euro) e Pirelli (+2,08% a 8,60 euro). Luxottica (+0,19% a 31,11 euro) ha dato seguito alle recenti voci di stampa facendo il suo ingresso in Salmoiraghi & Viganò, principale catena di ottica italiana.

Grazie a un recupero nel finale gli indici europei chiudono la seduta in territorio positivo. A Londra il Ftse100 ha terminato in sostanziale parità (+0,06%) a 5.803,28 punti, +0,15% per il Dax che sale a 7.343,41 mentre il Cac40 grazie a un +0,37% si porta a 3.515,19 punti. L'unico segno meno è quello dell'Ibex, in calo dello 0,33% a 7.837,6 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA