1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in moderato ribasso, male le banche, Terna e Snam. Svetta FonSai -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato ribasso all’indomani del vertice di Arcore che ha cambiato volto alla manovra bis da 45,5 miliardi di euro. Il listino meneghino aveva aperto in territorio positivo sfruttando ancora le indicazioni fornite da Ben Bernanke a Jackson Hole. Il governatore della Fed non ha annunciato un nuovo piano di quantitative easing ma si è detto pronto ad intervenire, qualora fosse necessario, per sostenere l’economia. Piazza Affari ha perso slancio a metà giornata penalizzata soprattutto dal comparto bancario, che ha risentito della risalita dello spread Btp-Bund in area 300 punti base. Una nuova ondata di vendite è arrivata dopo il dato sulla fiducia dei consumatori Usa relativa al mese di agosto, scesa a 44,5 punti ovvero il livello minimo dall’aprile 2009. Nell’ultima ora di scambi, però, il listino ha nuovamente ridotto le perdite e così a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto lo 0,23% a 15.106 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,10% a quota 15.990.