Piazza Affari chiude in moderato rialzo, segno più per gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 28/09/2012 - 09:01
La Borsa di Milano ha chiuso in moderato rialzo dopo aver perso mercoledì 11,7 miliardi di euro di capitalizzazione. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,27% a 15.450 punti. Tra le blue chip di Milano Campari ha svettato con un rialzo del 3,39% a 6,26 euro in scia all'upgrade di JP Morgan. Telecom Italia ha guadagnato l'1,48% a 0,791 euro nella giornata in cui si è riunito il Cda per fare il punto della situazione sulle offerte ricevute per La7 e sul progetto di scorporo della rete. Le banche hanno rialzato la testa dopo lo scivolone di ieri: Mediobanca ha guadagnato il 2,96% a 4,242 euro, Unicredit lo 0,84% a 3,352 euro, Popolare di Milano lo 0,35% a 0,426 euro, Monte dei Paschi lo 0,61% a 0,232 euro, Ubi Banca lo 0,13% a 2,97 euro. Performance inavriate invece per Banco Popolare e Intesa SanPaolo. Vendite su Fiat (-2,13% a 4,23 euro) con Sergio Marchionne che dal Salone dell'Auto di Parigi ha dichiarato di voler gestire la crisi senza aiuti né dall'Italia né dall'Europa. Ancora debole Mediaset che ha lasciato sul parterre lo 0,98% a 1,52 euro.

Seduta altalenante per le altre piazze europee, spinte nel finale dalla presentazione del budget spagnolo 2013. A Madrid l'Ibex ha terminato con un rosso dello 0,15% a 7.842,3 punti mentre il listino londinese e quello tedesco hanno chiuso con un +0,2 ed un +0,19 per cento portandosi rispettivamente a 5.779,42 ed a 7.290,02 punti. La performance migliore è quella del Cac40 che con un +0,72% è salito a 3.439,32.
COMMENTA LA NOTIZIA