1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in moderato rialzo, positivo il comparto bancario

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in moderato rialzo un’altra seduta senza grandi scossoni. Nel pomeriggio la fiducia dei consumatori Usa calcolata dall’Università del Michigan è cresciuta a maggio a 83,7 punti dai 76,4 punti di aprile. Il dato è migliore delle attese degli analisti che indicavano 77,9 punti e si tratta del valore massimo dal luglio del 2007. Anche il leading indicator, che ad aprile è salito dello 0,6%, ha superato le previsioni che erano ferme a +0,2%. In Italia il Consiglio dei Ministri ha confermato il rinvio della rata dell’Imu di giugno e ha fatto sapere che entro fine luglio approverà la riforma della tassazione sugli immobili. Il Governo ha inoltre dato il via libera al rifinanziamento per 1 miliardo di euro alla cassa integrazione in deroga che “consente di avvicinarsi al fabbisogno che immaginiamo per il 2013”, ha detto il premier Letta. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,35% a 17.604 punti.

Positivi i titoli del comparto bancario: Banco Popolare ha guadagnato il 2,90% a 1,242 euro, Popolare di Milano l’1,65% a 0,449 euro, Unicredit lo 0,70% a 4,32 euro, Monte dei Paschi l’1,48% a 0,233 euro, Intesa SanPaolo lo 0,48% a 1,477 euro, Ubi Banca l’1,14% a 3,544 euro. Sul paniere principale ha svettato Pirelli con un rialzo del 3,82% a 8,98 euro, mentre STM ha mostrato un progresso dell’1,52% a 7,325 euro all’indomani dell’Investors & Analysts Day con gli analisti tenutosi a Londra. Sul fondo del paniere principale sono scivolate Luxottica (-1,95% a 41,33 euro) e Fiat (-1,49% a 5,30 euro). Il titolo del Lingotto ha tirato il freno dopo le ultime brillanti sedute. Questa mattina i dati dell’Acea hanno evidenziato che ad aprile il Lingotto ha immatricolato nel Vecchio Continente 68.181 nuove auto, il 9,8% in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.