Piazza Affari chiude in moderato rialzo, Bpm crolla nell'ultimo giorno di aumento -2-

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 18/11/2011 - 17:42
Intesa SanPaolo ha guadagnato il 2,44% a 1,219 euro con il mercato che resta in attesa del sostituto di Corrado Passera, che dovrà prendere le redini dell'istituto in un momento molto delicato per l'intero sistema bancario italiano. Gli acquisti hanno premiato anche Ubi Banca (+3,72% a 3,07 euro), Unicredit (+1,14% a 0,753 euro), Banco Popolare (+0,20% a 1 euro). Mps ha invece chiuso in ribasso dello 0,07% a 0,283. Profondo rosso per la Popolare di Milano nel giorno in cui si chiude l'aumento di capitale da 800 milioni di euro. Il titolo di piazza Meda ha segnato un tonfo del 6,95% a 0,28 euro, chiudendo sotto il prezzo dell'aumento (0,30 euro).

Mediaset ha mostrato un rialzo dell'1,47% a 2,072 euro. Secondo indiscrezioni di stampa, Endemol ha rifiutato l'offerta di Time Warner e quindi la società olandese si dirige verso la ristrutturazione del suo debito da 2,7 miliardi di euro e la sua conversione in equity. Ancora male Finmeccanica (-2,78% a 3,214 euro) che oggi Deutsche Bank ha declassato a sell. Il titolo del colosso pubblico nell'ultima settimana ha mostrato un tonfo di oltre 25 punti percentuali dopo aver annunciato nei primi nove mesi del 2011 una perdita netta di 324 milioni di euro, rispetto ai 321 milioni di utili dello stesso periodo dello scorso anno. Il Cda di Finmeccanica ha inoltre deciso di non distribuire dividendi in riferimento all´esercizio in corso. Tra i titoli peggiori anche Fiat Spa (-3,16% a 3,858 euro) e Autogrill (-1,48% a 7,65 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA