Piazza Affari chiude in lieve rialzo, giù gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 01/11/2012 - 08:46
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in moderato rialzo nel giorno della riapertura di Wall Street dopo lo stop di due giorni causato dal passaggio a New York dell'uragano Sandy. L'Eurogruppo ha preso atto dei progressi compiuti dalla Grecia, invitando però le autorità elleniche a eliminare gli ultimi ostacoli per raggiungere l'accordo definito con la troika. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,12% a 15.539 punti. I titoli del Lingotto hanno viaggiato a due velocità. Fiat ha indossato la maglia nera con un ribasso del 4,33% a 3,76 euro dopo i giudizi non teneri degli analisti all'indomani dei conti. Di contro Fiat Industrial ha guadagnato il 3,02% a 8,355 euro dopo la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre, archiviato con un utile netto in crescita del 45,6% a 297 milioni di euro. Eni (+0,11% a 17,71 euro) ancora positiva con Ubs che ha confermato la raccomandazione d'acquisto all'indomani dei conti. Bene Finmeccanica (+2,80% a 3,822 euro) e Telecom Italia (+1,65% a 0,71 euro). Debole il comparto bancario: Monte dei Paschi ha ceduto il 2,43% a 0,213 euro, Unicredit l'1,16% a 3,406 euro, Intesa SanPaolo lo 0,88% a 1,239 euro, Ubi Banca lo 0,72% a 3,032 euro, Banco Popolare lo 0,24% a 1,23 euro. Mediaset (-0,66% a 1,35 euro) sotto pressione in attesa della pubblicazione dei conti in programma il prossimo 13 novembre.

Chiusura negativa per le borse del Vecchio continente. La performance peggiore è quella della piazza londinese, in rosso dell'1,15% a 5.782,7 punti. Il tedesco Dax ha registrato un -0,33% a 7.260,63 punti mentre il Cac40 è sceso dello 0,87% a 3.249,27 punti. L'unica piazza a chiudere sopra la parità è Madrid, salita dello 0,11% a 7.842,9 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA