Piazza Affari chiude in deciso ribasso l’ultima seduta di un 2010 deludente -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’esperto, contattato da Finanza.com, ha spiegato di aver rivisto la valutazione su Generali dopo aver abbassato le stime di Eps (utile per azione) 2010 -2011 convinto che le attese sul mercato assicurativo siano troppo positive e che le pressioni diventeranno più forti nella seconda parte del 2001. Eni (-1,45% a 16,34 euro) avrebbe chiesto 4,7 miliardi di euro per il 33,4% detenuto nella portoghese Galp Energia. E’ quanto riportato oggi da Diario Economico. Secondo la stampa lusitana i primi contatti con la brasiliana Petrobras sarebbero già partiti, visto che alla fine del 2010 scadrà il patto di sindacato che vincola i soci di Galp a mantenere i propri pacchetti azionari. I 4,7 miliardi di euro incorporano 700 milioni di euro di premio rispetto all’attuale valore di Borsa della compagnia oil portoghese (4 miliardi di euro).

Fiat ha confermato la sua forza a Piazza Affari. Il titolo del Lingotto, dopo una mattina in territorio negativo, ha cambiato direzione nel pomeriggio e ha archiviato la seduta in testa al Ftse Mib con un +2,94% a 15,43 euro. Secondo il consensus degli analisti raccolto dall’agenzia Bloomberg, la nuova Fiat auto potrebbe quotare 6,65 euro mentre Fiat Industrial, la società in cui sono confluiti i camion dell’Iveco e le macchine di Cnh, potrebbe assestarsi sui 9,40 euro ad azione. Se così fosse il mercato attribuirebbe alle parti di Fiat un valore di 16,05 euro, superiore a quello che attualmente riconosce alla società. Finmeccanica si è salvata dalle vendite con un +0,89% a 8,50 euro all’indomani dell’aggiudicazione delle commesse per un valore totale di oltre 185 milioni di euro attraverso le sue controllate Drs Technologies, Alenia Aeronautica, Oto Melara e Selex Communications.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…

USA

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…