1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Piazza Affari chiude in deciso ribasso, giù le altre borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in negativo, aumentando le perdite in scia al debole andamento di Wall Street. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto il 2,02% a 14.855 euro. Giornata da dimenticare per Telecom Italia che ha ceduto il 4,68% a 0,682 euro. Vendite sostenute sul comparto bancario: Popolare di Milano ha ceduto il 5,21% a 0,365 euro, Mediobanca il 3,64% a 4,234 euro, Intesa SanPaolo il 3,19% a 1,185 euro, Ubi Banca il 3,30% a 2,694 euro, Unicredit il 3,29% a 3,354 euro, Monte dei Paschi il 2,67% a 0,197 euro, Banco Popolare il 2,23% a 1,098 euro. Tra i peggiori sul paniere principale anche Exor (-3,90% a 18,71 euro) in scia alla bocciatura di Goldman Sachs. Mediaset ha proseguito il suo declino lasciando sul parterre il 3,16% a 1,166 euro. Finmeccanica, che durante la mattinata aveva viaggiato in territorio positivo, ha virato al ribasso nel pomeriggio chiudendo con un -2,56% a 3,584 euro. Infine Campari, dopo la debolezza delle ultime sedute, ha svettato sul paniere principale con un rialzo dell’1% a 5,53 euro.

Le tensioni che continuano ad aleggiare sulla Grecia e l’inizio delle trattative che dovrebbero evitare il c.d. “fiscal cliff” spingono al ribasso anche gli altri listini europei nell’ultima seduta dell’ottava. A Parigi il Cac40 ha chiuso a 3.341,52 punti, l’1,21% in meno rispetto a ieri, -1,27% per il londinese Ftse100 a 5.605,59, -1,32% per il Dax a 6.950,53 e -1,39% dell’Ibex a 7.588,2.