Piazza Affari chiude in deciso ribasso, forti vendite sui titoli Fiat. Male le banche -1-

Inviato da Alberto Bolis il Mar, 04/10/2011 - 17:42
La Borsa di Milano ha chiuso in deciso ribasso recuperando però terreno nel finale di seduta e il Ftse Mib si è così allontanato dai minimi intraday toccati a 14.058 punti. Il newsflow non è dei migliori: stallo sugli aiuti alla Grecia, grana Dexia e timori di un forte rallentamento economico globale. Goldman Sachs ha infatti tagliato le sue stime sul Pil globale: +3,8% nel 2011 e +3,5% nel 2012, meno rispetto al +3,9% e +4,2% indicato in precedenza. Le parole di Ben Bernanke hanno messo un freno alle vendite. Il governatore della Fed ha dichiarato che l'istituto centrale Usa è pronto ad agire e fare ulteriori passi a sostegno della ripresa economica. Bernanke si è detto però pessimista sulle prospettive del mercato del lavoro. Trichet, dopo aver assicurato che l'euro è una moneta credibile e solida, ha sottolineato la fragilità del sistema bancario. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto il 2,72% a 14.243 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato del 2,46% a quota 14.982.
COMMENTA LA NOTIZIA