Piazza Affari chiude in deciso rialzo, volano Mediobanca e Fiat -1-

Inviato da Redazione il Mar, 09/11/2010 - 17:45
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso rialzo, confortata da alcuni dati societari a livello europeo migliori delle attese. Sullo sfondo restano però le tensioni sui Paesi periferici dell'Eurozona e le molte incognite prima del G20 di Seul. A difendere il nuovo piano di quantitative easing, dopo le critiche di Cina e Eurogruppo, è sceso in campo perfino Barack Obama: "il mandato della Fed ed il mio è di far crescere l'economia, risultando positivo non solo per gli Usa ma anche per il mondo intero". E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato l'1,65% a 21.578 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dell'1,54% a quota 22.148.

Mediobanca ha svettato sul paniere principale di Piazza Affari con un rialzo del 4,43% a 7,65 euro. Piazzetta Cuccia viene definita da Morgan Stanley "l'unica banca che vediamo in Italia con un trend di utili in crescita e un rendimento sul Nav tangibile (ossia sul capitale) che già copre il costo del capitale". Il broker americano ha avviato la copertura su Mediobanca con giudizio overweight e un prezzo obiettivo di 9,4 euro. I trader leggono inoltre gli acquisti dei titoli della banca d'affari anche con la lente della distribuzione del dividendo, in calendario il prossimo 22 novembre. Mediobanca a parte, per Morgan Stanley la prudenza è la strategia migliore da abbracciare sul comparto finanziario italiano: Monte dei Paschi ha però guadagnato l'1,07% a 0,94 euro, Unicredit l'1,22% a 1,82 euro, Ubi Banca l'1,35% a 7,50 euro, Intesa SanPaolo l'1,01% a 2,49 euro, Banco Popolare lo 0,47% a 3,707 euro, Popolare di Milano lo 0,62% a 3,247 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA