1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in deciso rialzo, Telecom in gran spolvero dopo i conti -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso in deciso rialzo recuperando un po’ di terreno perduto durante una settimana non certo facile. Una spinta al listino è arrivata dal dato sulla fiducia dei consumatori americani di febbraio, calcolata dall’Università del Michigan, che ha raggiunto i 77,5 punti, ovvero i massimi dal gennaio 2008. E’ andata peggio al Pil Usa del quarto trimestre 2010, rivisto al ribasso al 2,8% dal precedente +3,2%. Un dato peggiore delle attese degli analisti che indicavano una crescita del 3,3%. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato l’1,83% a 22.349 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dell’1,80% a quota 22.935.

Telecom Italia grande protagonista di giornata dopo i conti 2010 superiori alle attese e una marcata riduzione dell’indebitamento. Il colosso tlc, che ha chiuso in rialzo del 5,16% a 1,10 euro, ha quasi raddoppiato l’utile netto a 3,12 miliardi di euro, grazie all’impatto positivo connesso all’acquisizione del controllo della business unit argentina e al beneficio di imposte differite attive in Brasile. L’Ebitda è stato pari a 11,41 miliardi (+2,7%), mentre i ricavi sono aumentati del 2,5% a 27,57 miliardi. Giornata di conti anche per Mediobanca che ha guadagnato in Borsa il 3,79% a 7,66 euro. L’istituto di piazzetta Cuccia ha chiuso il primo semestre dell’esercizio 2010-2011 con un utile netto di 262,9 milioni di euro, in leggero calo dai 270 milioni di un anno fa ma praticamente raddoppiato rispetto al semestre precedente.