1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in deciso rialzo, svetta Mediolanum. Bene le banche -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso rialzo, centrando il rimbalzo dopo la brusca frenata di ieri. Voci e smentite hanno aleggiato per tutta la giornata sul cielo di Atene. Questa mattina, il quotidiano tedesco Handelsblatt ha riportato che la Grecia potrebbe ricevere nuovi aiuti per 60 miliardi di euro. La notizia è stata subito smentita dal Governo ellenico e, nel pomeriggio, il commissario Ue Olli Rehn ha dichiarato che è ancora presto per specificare una cifra su possibili nuovi aiuti alla Grecia. Sempre nel pomeriggio la Commissione europea ha dato l’ok al programma di riforme e misure economiche del Portogallo per il triennio 2011-2014. Sul fronte Usa, i prezzi delle importazioni hanno registrato ad aprile un rialzo del 2,2%, meglio delle attese che indicavano +1,8%. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato l’1,47% a 21.984 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dell’1,38% a quota 22.703.

Mediolanum regina del paniere principale con un balzo del 3,17% a 3,968 euro in scia alle indiscrezioni, riportate da Il Messaggero, secondo cui Julius Baer avrebbe avanzato un’offerta di 200 milioni di euro per il 50% di Banca Esperia detenuto dal gruppo guidato da Ennio Doris. Nel pomeriggio la compagnia elvetica ha confermato l’interesse potenziale per il 50% di Esperia, precisando però che le trattative si sono interrotte. E’ rimbalzato il comparto bancario: Unicredit ha guadagnato il 2,34% a 1,659 euro, Intesa SanPaolo l’1,81% a 2,14 euro, Popolare di Milano l’1,90% a 2,256 euro, Banco Popolare l’1,98% a 2,004 euro, Monte dei Paschi l’1,73% a 0,913 euro, Ubi Banca lo 0,94% a 5,88 euro. Enel è tornata a brillare con un +1,78% a 4,69 euro. A sostenere l’azione del colosso elettrico i risultati del primo trimestre della controllata spagnola Endesa.