Piazza Affari chiude in deciso rialzo, Ftse Mib sopra 20.000 punti. Volano le banche

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 21/08/2014 - 17:39
Quotazione: STMICROELECTRONICS
Quotazione: LUXOTTICA GROUP
Quotazione: TELECOM ITALIA
Quotazione: FCA CHRYSLER
Piazza Affari ha chiuso in deciso rialzo con l'indice Ftse Mib che si è portato sopra quota 20.000 punti per la prima volta dallo scorso 6 agosto. A fine seduta il paniere ha segnato un rialzo del 2,06% a 20.010 punti. Nel frattempo è proseguito il rafforzamento del dollaro con l'euro scivolato sotto quota 1,33, ai minimi degli ultimi undici mesi. Alla base del rafforzamento del biglietto verde ci sono i verbali della BoE e della Fed hanno mostrato come l'idea di un rialzo dei tassi si stia facendo strada tra i membri dei due consigli direttivi. In realtà la Fed non dovrebbe mettere mano ai tassi in questi ultimi mesi del 2014, mentre con ogni probabilità porterà a termine il quantitative easing. Da monitorare domani con attenzione il discorso di Janet Yellen, numero uno della Fed, durante l'annuale simposio di Jackson Hole. I dati macro Usa (richieste sussidi, vendite case esistenti e leading indicator) di oggi hanno spinto l'S&P 500 ai nuovi massimi storici ad un passo dai 2.000 punti.

Acquisti sostenuti sui titoli del comparto bancario: Popolare di Milano ha guadagnato il 6,73% a 0,578 euro, Banco Popolare il 4,05% a 11,54 euro, Intesa SanPaolo il 3,33% a 2,23 euro, Mediobanca il 2,82% a 6,55 euro, Ubi Banca il 4,48% a 5,595 euro, Unicredit il 3,11% a 5,785 euro. Luxottica (-0,43% a 38,92 euro). Brillante Fiat (+2,03% a 7,275 euro) all'indomani dell'ultimo giorno disponibile per gli azionisti, contrari alla fusione con Chrysler, di esercitare il diritto di recesso fissato a 7,727 euro. STM (+1,95% a 6,26 euro) tonica in scia alla notizia dell'acquisizione da parte di Infineon dell'americana International Rectifier per 3 miliardi di dollari. Gtech ha guadagnato l'1,41% a 17,90 euro dopo avere completato con successo la sindacazione di un finanziamento fino a 10,7 miliardi di dollari per l'acquisizione della statunitense International Game Technology (Igt). Ancora positiva Telecom Italia (+2,55% a 0,843 euro) in attesa di conoscere il piano ufficiale dell'Ad Marco Patuano per far entrare Vivendi nel capitale e per integrare Tim Brasil con Gvt, controllata brasiliana del gruppo francese. Infine Tod's ha guadagnato il 2,32% a 81,50 euro dopo che la famiglia Della Valle ha acquistato lo 0,71% del patitale.
COMMENTA LA NOTIZIA