Piazza Affari chiude in deciso rialzo, Ftse Mib sopra 14.000 punti grazie ai finanziari -2-

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 26/09/2011 - 17:45
Eni tema caldo di giornata. Il gruppo di San Donato Milanese, che ha archiviato la seduta con un +1,37% a 12,54 euro, ha annunciato di aver avviato la riapertura di quindici pozzi nel giacimento libico di Abu-Attifeel, situato circa 300 km a sud di Benghazi. Debole Enel Green Power (+0,12% a 1,666 euro) che ha pagato il downgrade da parte di Intermonte a neutral dal precedente outperform, indicando un prezzo obiettivo a 1,80 euro da 1,90 euro. "Dopo la recente performance positiva tagliamo il giudizio perché riteniamo che il prezzo non sconti l'aumento del rischio regolatorio alla luce della recente evoluzione del quadro normativo in Spagna e dell'attesa revisione degli incentivi in Italia", hanno scritto gli esperti di Intermonte. Brillante invece la performance della capogruppo Enel (+3,78% a 3,02 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA