1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in deciso rialzo, Ftse Mib guadagna oltre il 2%. Brillano le banche

QUOTAZIONI Azimut
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ha chiuso in deciso rialzo aumentando i guadagni in scia all’andamento tonico di Wall Street, che ha risollevato i listini europei dopo un momento di volatilità complice la decisione della Bce di lasciare invariati i tassi allo 0,25%. A Piazza Affari, in particolare, hanno brillato i titoli del comparto bancario in scia alle continue ipotesi della creazione di bad bank dove far confluire i crediti problematici. A favorire il rialzo anche le parole di Mario Draghi che ha dichiarato che l’Eurozona non si trova in un contesto di deflazione, ma solo di bassa inflazione, sottolineando che la recente discesa dei prezzi è dovuta essenzialmente alla componente energetica. Ora l’attenzione è rivolta ai dati sul mercato del lavoro statunitense di gennaio in uscita domani pomeriggio. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato il 2,28% a 19.504 punti.

In gran spolvero sul Ftse Mib il comparto bancario: Banco Popolare ha guadagnato il 3,70% a 1,26 euro, Montepaschi il 5,43% a 0,182 euro, Popolare dell’Emilia Romagna il 4,65% a 6,98 euro, Mediobanca il 3,67% a 7,055 euro. Sotto i riflettori sono finite Intesa SanPaolo (+2,95% a 2,094 euro) e Unicredit (+1,38% a 5,495 euro) che secondo La Repubblica starebbero progettando alla creazione di una bad bank in comune dove far confluire i crediti difficili, coinvolgendo il fondo Usa di private equity Kkr e gli specialisti Alvarez & Marsal. Restando tra i finanziari Azimut ha mostrato un balzo del 6,35% a 22,45 euro in scia al miglior risultato di raccolta mensile nella storia del gruppo. Tra i migliori di seduta da segnalare Enel che ha chiuso con un progresso del 4,43% a 3,488 euro. Ben comprata anche Mediaset (+4,15% a 3,762 euro) dopo le parole di Piersilvio Berlusconi. Il vicepresidente del gruppo di Cologno Monzese, come riportato dalle principali agenzie di stampa, ha dichiarato questa mattina che Mediaset ha evidenziato qualche lieve segnale positivo per quanto riguarda la raccolta pubblicitaria. In luce Tod’s (+1,54% a 98,75 euro) in scia alla promozione giunta da Goldman Sachs.