1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in deciso rialzo, Ftse Mib balza del 2,3% -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Impregilo ha mostrato un balzo del 4,91% a 1,73 euro in scia ai conti semestrali che hanno battuto le attese degli analisti. L’utile netto si è attestato a 39 milioni di euro, in flessione del 35% rispetto ad un anno fa ma meglio dei 34 milioni previsti dagli esperti. Molto bene anche Exor (+4,35% a 15,83 euro) che è scattata in Borsa dopo i conti che nel primo semestre hanno mostrato un miglioramento del Net Asset Value (NAV) a 8,75 miliardi di euro, 388 milioni in più rispetto agli 8,36 miliardi di fine 2010. L’utile consolidato è passato a 477,2 milioni dai 25,1 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Balzo di A2A (+3,83% a 0,95 euro) in scia alle indiscrezioni riportate dal Sole 24 Ore secondo cui l’incontro tra il Governo ed Edf per decidere le sorti di Edison si terrà mercoledì o giovedì. Autogrill ha mostrato un progresso del 2,99% a 8,43 euro dopo lo scampato pericolo dell’uragano Irene. Eni ha archiviato la seduta con un +2,52% a 13,41 euro in scia al Memorandum firmato con il Consiglio Nazionale Transitorio per rafforzare la cooperazione in Libia tra il colosso italiano e il CNT. Acquisti sul comparto bancario: Intesa SanPaolo ha guadagnato il 3,03% a 1,157 euro, Unicredit il 2,31% a 0,929 euro, Banco Popolare il 2,41% a 1,149 euro, Ubi Banca lo 0,94% a 2,566 euro, Popolare di Milano l’1,85% a 1,49 euro. Più debole il Monte dei Paschi che ha lasciato sul parterre lo 0,12% a 0,432 euro.