1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in deciso rialzo, Fiat debole nel giorno dei conti -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso rialzo, trascinata ancora una volta dal comparto bancario. I listino meneghino si è quindi ripreso dopo un inizio di giornata sotto pressione in scia al downgrade di Standard & Poor’s sul Giappone. L’agenzia di valutazione ha rivisto al ribasso il giudizio sul debito nipponico ad AA- dal precedente AA. Si tratta del primo taglio di rating dal 2002. Il downgrade riflette la preoccupazione circa le difficoltà a ridurre il carico del più grande debito del mondo. L’outlook è invece rimasto stabile in virtù soprattutto della forte bilancia commerciale del Paese asiatico. Dagli Stati Uniti è arrivata un’altra conferma del recupero del mercato immobiliare: le vendite in corso di abitazioni hanno mostrato a dicembre una crescita del 2%, meglio delle attese che indicavano +1%. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato l’1,38% a 22.311 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dell’1,24% a quota 22.917.

Forti gli acquisti sul comparto bancario: Intesa SanPaolo ha guadagnato il 4,93% a 2,45 euro, Ubi Banca il 3,40% a 7,45 euro, Popolare di Milano il 2,68% a 3,07 euro, Monte dei Paschi il 2,60% a 0,928 euro, Unicredit il 2,44% a 1,848 euro, Banco Popolare lo 0,10% a 2,52 euro. In gran spolvero Ansaldo Sts (+3,63% a 11,13 euro) dopo la pubblicazione delle stime preliminari dell’esercizio 2010. Il mercato ha apprezzato soprattutto il dato relativo all’acquisizione di ordini, che rappresenta un nuovo record per la società. In termini assoluti le commesse acquisite hanno toccato gli 1,98 miliardi di euro, in rialzo rispetto agli 1,78 miliardi dell’anno precedente. Di conseguenza il portafoglio ordini è salito a 4,55 miliardi dai 3,76 miliardi del 2009. In crescita anche l’Ebit, visto a 137 milioni di euro da 125 milioni, e la posizione finanziaria netta, a 318 milioni da 279 milioni. E così SocGen ha promosso il titolo Ansaldo a buy dal precedente hold. FonSai ha mostrato un progresso dell’1,97% a 6,98 euro nel giorno del cambio al vertice. Fausto Marchionni ha infatti lasciato la carica di Ad della compagnia assicurativa della famiglia Ligresti. Al suo posto è salito Emanuele Erbetta, l’attuale direttore generale del gruppo.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …