Piazza Affari chiude in deciso rialzo con le banche, Ftse Mib vola sopra i 23.000 punti -1-

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 16/02/2011 - 17:42
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in deciso rialzo trascinata ancora una volta dai guadagni sostenuti del comparto bancario. "I dati negativi - ha segnalato un trader contattato da Finanza.com - sono neutralizzati dalla certezza per cui la Fed vuole un dollaro debole, equity forti e che continuerà a stampare moneta per questi scopi". Un esempio si è avuto anche oggi: la produzione industriale statunitense ha mostrato a gennaio un calo dello 0,1% mentre le attese indicavano un rialzo dello 0,5%. Si tratta della prima flessione dal giugno 2009. E così a Piazza Affari Il Ftse Mib ha guadagnato l'1,51% a 23.167 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dell'1,34% a quota 23.736. Sono state ancora le banche a tirare la volata. Nel decreto Milleproroghe è previsto che gli asset fiscali, inclusi quelli derivanti dall'avviamento, possano diventare crediti verso lo Stato in caso di bilancio in perdita. In questo modo non saranno più dedotti dal Core Tier 1. E così a Piazza Affari il Banco Popolare ha guadagnato il 5,30% a 2,73 euro, Popolare di Milano il 4,64% a 3,157 euro, Ubi Banca il 4,79% a 7,87 euro, Intesa SanPaolo il 3,70% a 2,59 euro, Monte dei Paschi il 3,58% a 1,014 euro, UniCredit il 3,93% a 1,98 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA