1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude in convinto rialzo, sprint di Stm

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Buona prova per Piazza Affari che riesce a chiudere con un bilancio positivo facendo decisamente meglio rispetto alle altre Borse europee. In chiusura il Ftse Mib ha segnato un progresso dello 0,84% a quota 17.426 punti. Buone le indicazioni arrivate da oltremanica con il Pil della Gran Bretagna che ha segnato nel terzo trimestre una crescita dello 0,5% rispetto al periodo precedente e del 2,3% su base annua, in accelerazione dal +2,1% precedente. La variazione è migliore delle aspettative. Gli analisti prevedevano una crescita del Pil inglese dello 0,3% su base trimestrale e del 2,1% su base annua.

Protagonista assoluta STM con un balzo di oltre il 10%. Il titolo del gruppo dei microchip ha cavalcato l’onda dell’entusiasmo legato ai conti trimestrali. Stm ha rispettato le attese degli analisti censiti da Bloomberg per quanto riguarda il fatturato (1,80 miliardi, in crescita dell’1,9% rispetto al terzo quarto del 2015). Previsioni che invece sono state ampiamente battute se si parla in termini di margini reddituali. La società franco-italiana ha riportato un margine lordo pari al 35,8% contro un consensus del 35,6%. Una crescita di 200 punti base che, con ricavi e Ebit in linea con i consensi, significano un miglioramento della gestione operativa.
Molto bene anche Bpm (4,28%) e banco Popolare (+3,08%), mentre Mps ha messo a segno un +1,29% dopo i forti sbalzi dell’ultima settimana.
Tra le banche segno più convinto per Unicredit (+2,76% a 2,38 euro). Il piano di rafforzamento patrimoniale di Unicredit, secondo quanto scritto oggi dalla stampa nazionale, potrebbe prevedere anche la conversione o il buyback di alcune obbligazioni subordinate. In particolare si parla delle obbligazioni cashes emesse ad inizio 2009 per 3 miliardi di euro e in portafoglio soprattutto ai maggiori azionisti della banca milanese.