1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude con un tonfo di oltre il 3%. Pesano stacco cedole e S&P -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Eni (-2,11% a 16,20 euro) non è riuscita ad opporsi alle vendite dopo aver annunciato l’accordo per essersi aggiudicata il 100% dei diritti per l’esplorazione e l’operatorship del blocco Arguni I, situato onshore e offshore nel prolifico bacino di Bintuni, nell’Est dell’Indonesia. Entrando nel dettagli il blocco, esteso per oltre 5.000 km quadrati, si trova nel bacino del Bintuni, area in cui sono state effettuate diverse scoperte giant a gas già in produzione. Parmalat ha chiuso invariata a 2,602 euro, appena sopra il prezzo dell’Opa (2,60 euro) lanciata da Lactalis. Opa che ha preso il via oggi e il periodo di offerta durerà fino all’8 luglio. In una giornata caratterizzata da vendite diffuse si è distinta Lottomatica che ha svettato sul paniere principale con un rialzo dell’1,21% a 14,23 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee in positivo, comparto auto in evidenza

Borse europee positive nel giorno del meeting della Banca Centrale Europea: Londra si è fermata a 7.418,07 punti (+0,53%), Francoforte a 12.500,47 (+0,63%), Parigi a 5.453,58 (+0,74%) e Madrid a …

MERCATI

Piazza Affari in positivo, Mediaset in evidenza

In attesa del responso in arrivo dal meeting della Banca Centrale Europea, il listino milanese si muove, in linea con le altre borse europee, sopra la parità. A metà seduta, …

MERCATI

Borse europee in positivo, focus sul meeting della BCE

Borse europee sopra la parità in attesa delle indicazioni che arriveranno da Francoforte, dove si riunisce il board della Banca Centrale Europea. A metà seduta Parigi guadagna mezzo punto percentuale, …