Piazza Affari chiude ancora in rialzo, FonSai vola con un +17% -1-

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 13/01/2011 - 17:41
La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo, confermando il trend positivo dopo l'exploit di ieri. Il mercato ha beneficiato della buona riuscita dell'asta italiana e spagnola, nonostante i rendimenti dei Titoli di Stato emessi abbiano subito un incremento. Oggi, inoltre, la Banca d'Italia ha pubblicato il suo Bollettino mensile sulla finanza pubblica. E il contenuto non è certo confortante: il debito pubblico italiano, infatti, non smette di toccare nuovi record. A novembre, infatti, è salito a quota 1.869,9 miliardi di euro contro gli 1.867,3 toccati nel mese di ottobre. Le Bce e la BoE hanno lasciato invariati i tassi d'interesse, rispettivamente all'1% e allo 0,5%. Notizie non positive dagli Stati Uniti: le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione sono salite a 445 mila, ben oltre le attese che indicavano 410 mila. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,91% a 21.308 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato dello 0,87% a quota 22.011.

Fondiaria-Sai regina incontrastata del Ftse Mib con un balzo del 17,25% a 7,34 euro. Groupama ha chiesto lumi alla Consob circa l'opportunità di salire nell'azionariato della compagnia assicurativa italiana. Il gruppo transalpino, che ambisce a crescere velocemente sul mercato italiano, oggi ha confermato che sul tavolo c'è l'opzione dell'acquisto di una quota tra il 17 e il 20% di FonSai. La nota di Parigi ha fatto seguito alle indiscrezioni odierne che vedevano Groupama addirittura interessata a salire fino alla soglia del 29,9%. Ancora tonico il comparto finanziario: Unicredit ha guadagnato il 2,78% a 1,70 euro, Intesa SanPaolo il 2,46% a 2,19 euro, Monte dei Paschi il 2,35% a 0,87 euro, Popolare di Milano il 2,07% a 2,83 euro, Mediobanca il 2,92% a 7,23 euro, Generali il 2,83% a 14,91 euro. Più cauta la performance di Ubi Banca (+0,07% a 6,92 euro).
COMMENTA LA NOTIZIA