Piazza Affari chiude ancora in deciso rialzo, bene anche gli altri listini europei

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 18/10/2012 - 09:16
La Borsa di Milano ha chiuso ancora in deciso rialzo (Ftse Mib +1,56% a 16.233 punti) con lo spread Btp-Bund sceso sotto quota 315 punti base e il rendimento del decennale italiano che si è attestato ai minimi del 2012. Acquisti sui titoli del comparto bancario: Mediobanca ha guadagnato il 5,38% a 4,62 euro, Monte dei Paschi il 4,71% a 0,247 euro, Intesa SanPaolo il 2,80% a 1,36 euro, Banco Popolare il 3,25% a 1,334 euro, Unicredit il 2,21% a 3,706 euro, Popolare di Milano il 2,18% a 0,459 euro. Autogrill (+3,59% a 8,09 euro) ha sfruttato un report di Ubs che ha iniziato la copertura sul titolo del gruppo italiano con raccomandazione buy e target price a 8,90 euro. Sul paniere principale ha svettato A2A con un balzo del 7,63% a 0,437 euro, mentre Fiat ha mostrato un progresso del 3,63% a 4,398 euro. Enel (+1,76% a 3 euro) resta un'idea d'acquisto di Citigroup. Dopo aver perso ieri oltre il 3%, oggi Pirelli ha strappato un +0,60% a 8,375 euro nonostante il downgrade di Mediobanca a underperform e l'eco del profit warning lanciato ieri dalla rivale Nokian. Impregilo ha indossato la maglia nera con un ribasso del 4,09% a 3,24 euro dopo che il Cda ha approvato la proposta pervenuta da Primav per la cessione del 19% detenuto in Ecorodovias per circa 900 milioni di euro.

Chiusura di seduta con il segno più anche per gli altri listini europei. L'indice tedesco, il Dax, ha terminato con un rialzo di un quarto di punto percentuale a 7.394,55 punti, +0,69% per il Ftse100 a 5.910,91 e +0,76% del Cac40 a 3.527,5. La performance migliore è quella dell'Ibex che, rinfrancato dalla conferma del rating spagnolo annunciata dall'agenzia Moody's, ha chiuso in rialzo del 2,37% a 8.128,2 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA