1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari chiude a +2,74%. In volata Fca, Stm ed EGP

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giro di boa settimanale con quotazioni in deciso rialzo per Piazza Affari. Il Ftse Mib ha segnato in chiusura un sostanzioso rialzo del 2,74% a quota 21.294 punti. Nell’ultima seduta di settembre i mercati europei si sono mossi in buon progresso sostenuti dal settore auto e da quello bancario. Un’importante sponda è arrivata poi dalla svalutazione dell’euro in scia al ritorno delle pressioni deflattive per l’Eurozona. L’indice dei prezzi al consumo è tornato in territorio negativo a settembre (-0,1% a/a rispetto alla variazione nulla attesa e al +0,1% precedente). Riscontri che hanno alimentato nuovamente le attese di potenziamento del QE da parte della Bce, che potrebbe essere annunciato già nei prossimi meeting.
La buona intonazione del settore auto ha trainato FCA, tra i migliori performer sul listino milanese con un balzo del 4,78% a 11,61 euro. Il settore ha cavalcato il varo di stimoli al settore auto da parte di Pechino con il dimezzamento dell’IVA sugli acquisti di veicoli a media-bassa cilindrata (sotto i 1.600 cc). Il titolo del Lingotto ha cavalcato anche le attese per l’imminente avvio dell’Ipo di Ferrari.
Giornata molto positiva anche per Stmicroelectronics (+4,63% a 6,09 euro), tra i titoli maggiormente sensibili alla svalutazione dell’euro contro il dollaro.
Acquisti sostenuti anche su Enel Green Power (+4,06%) che ha annunciato la cessione degli asset portoghesi per 900 mln di euro. Molto bene anche la controllante Enel (+3,2%).