1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari cede l’1% dopo deludenti no farm payrolls -2-

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Telecom Italia si è rialzata dopo il tonfo di ieri guadagnando l’1,59% a 1,021 euro. Il gruppo tlc ha riportato ieri i conti del primo semestre che hanno visto utili in crescita a 1,21 miliardi di euro, mentre i ricavi e l’Ebitda hanno raggiunto una stabilizzazione grazie alla strategia di contenimento dei costi messa in atto dalla società. Inoltre Telecom ha raggiunto un accordo con la famiglia Werthein decidendo di non vendere più la quota detenuta in Sofora, la holding che controlla Telecom Argentina. Nella nota diffusa ieri, il gruppo guidato da Franco Berbabè ha spiegato che l’intesa “consentirà di rafforzare la partnership già esistente e chiudere tutti i contenziosi tra i soci”.

Sono finiti in rosso i titoli delle banche: Intesa SanPaolo ha ceduto il 2,14% a 2,51 euro, Monte dei Paschi lo 0,78% a 1,017 euro, Banco Popolare lo 0,95% a 4,95 euro, Ubi Banca l’1,87% a 8,13 euro, Popolare di Milano l’1,93% a 4,057 euro. Unicredit (-0,36% a 2,072 euro) resta sempre sotto i riflettori del mercato. Questa mattina il settimanale “Panorama” ha scritto che il fondo di Singapore annuncerà a settembre l’ingresso nel capitale dell’istituto di piazza Cordusio. Comincia a prendere forma la nuova Fiat Industrial che avrà in pancia partecipazioni industriali per 5 miliardi di euro, ma anche una quota dell’indebitamento netto pari a 1,2 miliardi. Il titolo del Lingotto ha ceduto oggi lo 0,97% a 10,21 euro. Infine occhi puntati anche su Enel (-1,60% a 3,83 euro). Secondo indiscrezioni si sarebbe svolto questa mattina il primo incontro tra Enel e il pool di banche che segue la quotazione di Enel Green Power, prevista per il prossimo ottobre.