Piazza Affari: Buzzi risale la china, Enel di slancio sopra quota 4 euro -2-

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 12/08/2009 - 17:56
Contrastato l'andamento delle due big bancarie di Piazza Affari. Unicredit ha ripreso la sua corsa al rialzo (+2,14% a 2,3825 euro) complice il giudizio positivo arrivato da Credit Suisse che ha confermato questa mattina il proprio giudizio "outperform" su Unicredit alzando il prezzo obiettivo da 2,3 a 2,7 euro. Il broker elvetico ha alzato le stime di utile per azione 2010-2011 del 3%. Bocciatura invece per Intesa Sanpaolo che ha strappato un timido segno più sul finale (+0,35%). Equita Sim ha tagliato la raccomandazione su Intesa a "reduce" con tp a 2,6 euro.
Tra i pochi segni meno di Milano spiccano Tenaris (-1,48%) ed Erg (-2,18%). Quest'ultima ha inanellato la terza seduta consecutiva di ribassi scivolando sotto quota 10 euro. Prima dell'avvio delle contrattazioni Erg ha diffuso i conti semestrali: la perdita netta nei primi 6 mesi 2009 è stata di 38 milioni di euro contro l'utile di 56 milioni del primo semestre 2008. Considerando i riscontri del secondo trimestre, la perdita è stata di 18 mln, mentre il consensus era di -20 mln. Trimestrale lievemente superiore alle attese di Equita che erano di un rosso di ben 38 mln. La sim milanese rimarca come sia ancora molto debole l'outlook per il secondo semestre.
COMMENTA LA NOTIZIA