Piazza Affari apre in forte calo

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 18/03/2013 - 09:12
Apertura in forte calo per la Borsa di Milano in ascia all'accordo dell'Eurogruppo sul salvataggio di Cipro. In attesa del voto del Parlamento che, oggi, dovrà dare il via libera ad un prelievo forzoso sui depositi, la Banca centrale di Cipro ha bloccato tutti i trasferimenti di denaro e i pagamenti. In pesante difficoltà il comparto bancario con Banco Popolare che non riesce ad entrare in contrattazione e la momento segna un calo del 5,02%. Male anche Unicredit (-4,86%, in scia al downgrade di Exane. Non fa meglio a Intesa Sanpaolo (-4,22%), Popolare di Milano (-3,21%), Monte dei Paschi -3,84%), Ubi Banca (-3,90%) e Mediobanca (-2,71%). Si salva solo Impregilo (+0,15%) nel giorno della partenza dell'Opa totalitaria lanciata da Salini.
COMMENTA LA NOTIZIA