1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari apre debole su calo petrolio e dati Cina, ripiegano Fca e Telecom

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Avvio difficile per Piazza Affari con l’indice Ftse Mib che cede lo 0,80% a quota 21.859,89 punti dopo i primi minuti di contrattazioni. Pesa il nuovo tonfo del petrolio, sceso ieri sotto la soglia dei 38 dollari al barile sui minimi a circa 7 anni. Questa mattina inoltre sono arrivate indicazioni deludenti dalla Cina con l’export sceso più del previsto a novembre (-6,8% rispetto al -5% del consensus Bloomberg).
A Milano spiccano i cali di Fca (-1,61%) e Telecom Italia (-1,42%), entrambe reduci da una prima seduta dell’ottava molto positiva. Su Telecom Italia ieri JP Morgan ha dichiarato di avere una posizione lunga sul 10,134% del capitale, di cui la metà è al servizio del bond Telefonica. Tra gli altri titoli si conferma la debolezza del settore oil con Eni giù dell’1,33% e Saipem che cede lo 0,73%.