1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari apre debole dopo Fed, banche ancora in rosso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Primi scorci di seduta in moderato calo per Piazza Affari dopo il tonfo di quasi l’1,5% della vigilia. L’indice Ftse Mib segna un calo dello 0,20% a quota 22.356 punti. Ieri ad azzoppare Piazza Affari è stato l’emergere del rischio politico con il concretizzarsi della possibilità di elezioni già il prossimo 4 marzo con sciglimento delle Camere entro fine anno dopo l’approvazione della legge di bilancio.

Le banche che ieri hanno segnato cali molto pensanti anche in scia all’allargamento dello spread Btp/Bund, si muovono ancora in ribasso: UBI Banca cede l’1,66%, -0,99% per Banco Bpm e -0,49% per Intesa Sanpaolo.

Dopo la mossa della Fed, che ieri ha alzato il costo del denaro di 25 punti base confermando la previsione di tre ulteriori rialzi nel 2018, oggi è un’altra giornata ricca di appuntamenti economici con in primo piano gli annunci di politica monetaria di Bce e Bank of England. Entrambe dovrebbe lasciare i tassi invariati. In mattinata focus sui dati preliminari del Pmi manifatturiero di dicembre che per l’area euro è atteso in lieve calo a 59,8 dai 60,1 punti precedenti.