Piazza Affari ancora negativa, sotto pressione il comparto bancario -2-

Inviato da Redazione il Mer, 05/05/2010 - 17:48
Quotazione: BUZZI UNICEM
Quotazione: PIRELLI & C
Buzzi ha realizzato la peggiore performance del paniere principale con un tonfo del 5,36% a 10,25 euro. Le quotazioni hanno risentito delle cattive notizie per il settore delle costruzioni arrivate dai risultati della controllata tedesca Dyckerhoff, che ha archiviato il primo trimestre con una perdita netta di 36 milioni di euro dai precedenti 26 milioni. In calo anche il giro d'affari a 202 milioni (-20%). Male anche i conti trimestrali della rivale francese Lafarge, che ha registrato nel periodo gennaio-marzo un utile netto in aumento a 64 milioni, grazie soprattutto a una plusvalenza di 137 milioni per la vendita della partecipazione nella società brasiliana Cimpor. I ricavi del gruppo transalpino sono scesi a 3,3 miliardi (-10%), mentre sono state confermate le previsioni per l'intero 2010.

Pirelli ha svettato sul Ftse Mib dopo i conti trimestrali e l'annuncio dell'attesa separazione di Pirelli Re, la controllata attiva nel settore immobiliare. Lo spin-off avverrà con l'assegnazione della totalità delle azioni Pirelli Re agli azionisti ordinari e di risparmio Pirelli. Il closing dell'operazione dovrebbe avvenire entro la seconda metà dell'anno. Oggi intanto sono arrivate le promozioni delle banche d'affari e il titolo ha chiuso con un rialzo dell'1,79% a 0,427 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA