Piazza Affari amplia perdite dopo uscita Philly Fed, resistono Luxottica e Parmalat

Inviato da Redazione il Gio, 16/10/2008 - 16:25
Nuovo scossone ribassista sui listini dopo l'uscita dell'indice Fed di Philadelphia di ottobre. Il Philly Fed è sceso a -37,5 punti dai +3,8 punti del mese precedente. Si tratta dei minimi dall'ottobre 1990. Le attese erano di un calo meno marcato a -9,4 punti. A Piazza Affari l'indice S&P/Mib è sceso a 21.214 punti (-4,45%) dal -3% circa a cui viaggiava prima dell'uscita del dato. Resistono in positivo Luxottica (+4,80%), Buzzi (+1,83%) e Parmalat (+1,79%), in forte calo invece Prysmian (-8,16%), Tenaris (-8,68%) e Intesa Sanapolo (-10,55%), quest'ultima sospesa al ribasso.
COMMENTA LA NOTIZIA