1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari accusa la botta Brexit: colore rosso per le banche, spunto rialzista di Leonardo

QUOTAZIONI Leonardo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I mercati finanziari archiviano sommessamente una seduta storica, caratterizzata dal richiamo dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona da parte del Primo Ministro inglese Theresa May. Con tale atto è stato ufficializzato il percorso di uscita del Regno Unito dall’Unione Europea.
“Si tratta della prima volta in cui un Paese decide di uscire dall’Unione Europea e le implicazioni a livello economico sono altamente incerte. In considerazione di tale incertezza, è probabile che anche i consumatori e le imprese saranno cauti circa le future prospettive economiche”, ha commentato Jim Leaviss, head of retail fixed interest di M&G Investments.

Tornando a Piazza Affari il FTSE Mib ha perso lo 0,26% andando a chiudere a 20.276,8 punti. Nelle ultime ore di negoziazione l’accelerazione ribassista di Bper Banca, -1,86% a 4,75 euro, ha zavorrato l’andamento dell’intero comparto: UniCredit ha chiuso con una perdita giornaliera dell’1,24% a 14,29 euro, in una giornata movimentata da rumors e promozioni.

La stampa slovacca questa mattina ha ventilato ipotesi di dismissioni in casa Ucg. Secondo i rumors dalla parti di Gae Aulenti si ragione sulla dismissione delle branch in Repubblica Ceca e Slovacchia. “E’ nostra abitudine non rilasciare commenti su notizie di tipo speculativo” ha commentato l’Ufficio Investor Relations di UniCredit a Finanza.com.

Fronte analisti invece ha fatto notizia il ritorno alla copertura su Ucg da parte di Citigroup. La banca d’affari ha riavviato la copertura sul titolo della banca di piazza Gae Aulenti con giudizio buy e target price fissato a 16,60 euro. “La potenziale ristrutturazione dovrebbe tradursi in elevata redditività e alti ritorni di capitale nel futuro”, spiegano gli analisti di Citigroup secondo cui, quando la ristrutturazione verrà completata, Unicredit potrebbe diventare una delle banche più efficienti in Europa.

Bene Generali Assicurazioni, +0,8% a 14,77 euro, sulla scia delle promozioni incassate questa mattina dagli analisti di Credit Suisse (a neutral da underperform) e di RBC Capital (a sector perform da underperform). “Il business Vita di Generali sta performando meglio di quello di molti competitor”, spiegano gli esperti di RBC. “Mentre la crescita degli utili sarà ancora inferiore rispetto ai competitor, l’outlook su cash flow e coefficienti patrimoniali sembra migliore rispetto alle nostre precedenti aspettative”, commenta Credit Suisse.

Sale sul gradino più alto del podio sale Leonardo, +1,83% a 13,3 euro, che stacca al secondo posto Buzzi Unicem, chiusura a 22,53 euro in ribasso dello 0,805 per cento.