Piazza Affari è la peggiore d'Europa, nuovo crollo per Mps

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 23/01/2013 - 17:44
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
Quotazione: TOD'S
Quotazione: UBI BANCA
Chiusura in rosso per la Borsa di Milano che indossa la maglia nera tra i principali listini europei. Il Fondo Monetario internazionale, nell'aggiornamento dell'outlook economico, ha rivisto al ribasso le proprie stime sull'Italia relative al 2013. Nessun conforto è giunto dalle parole del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, secondo cui l'Italia si trova in una situazione di emergenza economica e sociale. E così a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto lo 0,77% a 17.579 punti e il Ftse Mib si è attestato a 18.582,40 in calo dello 0,68%.

Monte dei Paschi, protagonista assoluta della seduta, ha trascinato al ribasso il listino meneghino con un ribasso dell'8,43% a 0,2541 euro. Questa mattina è giunta la notizia delle dimissioni di Giuseppe Mussari dalla presidenza dell'Abi. La decisione è giunta dopo lo scandalo dei derivati che ha travolto la banca senese e lo stesso Mussari che ne è stato presidente all'epoca dei fatti. In forte calo anche Ubi Banca (-4,14% a 3,80 euro). A penalizzare il titolo sono state alcune indiscrezioni di stampa secondo cui Banca d'Italia, al termine di un'ispezione ultimata lo scorso 17 ottobre, avrebbe mosso alla banca forti critiche sulla gestione dei crediti di Ubi Leasing. Non è andata meglio al resto del comparto: giù del 4,11% a 1,47 euro Banco Popolare, del 2,62% a 0,4971 euro Popolare di Milano, del 2,60% a 1,463 euro Intesa Sanpaolo, dello 0,84% a 4,466 euro Unicredit e dello 0,74% a 5,35 euro Mediobanca. In flessione del 3,15% a 4,988 euro Finmeccanica nel giorno della riunione del Cda sulla vendita di Ansaldo Energia. Positiva invece Tod's (+0,88% a 103,20 euro) in attesa dei risultati sul fatturato del 2012.
COMMENTA LA NOTIZIA