Piano Fiat: Anfia, incremento volumi produttivi in Italia importante per competitività automotive

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 07/05/2014 - 14:17
"Il progressivo incremento dei volumi produttivi nel nostro paese, con uno spostamento della gamma verso i segmenti a più elevato contenuto tecnologico, è un elemento importante al quale la filiera automotive nazionale guarda con molto interesse". Lo ha dichiarato Roberto Vavassori, presidente di Anfia, all'indomani della presentazione a Detroit del piano industriale di Fiat-Chrysler 2014/2018. "Poter contare su volumi produttivi importanti in Italia, tuttavia, significa dare alle imprese una prospettiva di crescita in termini di innovazione tecnologica e di nuovi investimenti in ricerca e sviluppo - ha proseguito Vavassori - elementi decisivi nella salvaguardia della competitività". Ma oltre al rilancio della produzione, è necessario anche lavorare sul contesto in cui l'industria opera. L'Italia ha bisogno di politiche industriali adeguate a sostegno di un settore che conta all'incirca 1,2 milioni di addetti sul territorio e rappresenta il 17% del gettito fiscale complessivo, pari al 4,4% del Pil. Le aree di intervento sono quelle più volte evidenziate nelle sedi istituzionali competenti: supporto all'export e allo sviluppo della ricerca e dell'innovazione di settore e riduzione dei costi dell'energia elettrica.
COMMENTA LA NOTIZIA