1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Il piano da 109 mld per Atene spinge al rialzo Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il nuovo “Piano Marshall” da 109 miliardi destinato al salvataggio della Grecia permette ai listini statunitensi di chiudere la seduta in territorio positivo. Il Dow Jones ha registrato un rialzo dell’1,2% a 12.723,24 punti, +1,35% per lo S&P che sale a 1.343,8 e +0,72% del Nasdaq che si porta a 2.834,43. Indicazioni contrastanti dal fronte macro. Peggiori delle attese i dati relativi le nuove richieste di sussidio, salite la scorsa settimana di 10 mila unità a 418 mila, e l’indice Fed di Philadelphia, che si è portato a 3,2 punti. Sopra il consenso invece il superindice, +0,3% a giugno, e l’indice Fhfa (Federal Housing Finance Agency), che ha rilevato una crescita dei prezzi delle abitazioni a maggio dello 0,4% mensile.

Per quanto riguarda le trimestrali, rally di Morgan Stanley (+11,42%) che ha chiuso il secondo trimestre 2011 con una perdita per azione di 38 centesimi, contro i -61 centesimi del consenso. -0,8% invece per Intel, nonostante il +21% messo a segno dal giro d’affari a 13 miliardi di dollari. Deciso segno più nel giorno dei numeri del trimestre anche per Philip Morris (+4,9%), Eli Lilly (+3,01%) e Blackstone (+4,55%), parità per AT&T (+0,17%) e vendite su Whirlpool (-3,78%) e PepsiCo (-3,39%). Due velocità, in attesa delle presentazione dei conti, per Microsoft (+0,37%) e AMD (-1,44%).