Philips fiduciosa: i prezzi dei chip spingeranno gli utili

Inviato da Redazione il Mer, 14/04/2004 - 08:33
Il colosso olandese Philips ha dichiarato ieri di vedere rioschi interni ridotti alla profittabilità di quest'anno, dopo utili netti per 550 milioni nel primo troimestre del 2004, nonstante una performance operativa in chiaro scuro. I risultati, che si confrontano con una perdita per 69 milioni dello stesso trimestre di un anno fa, sono dovuti a vendite più elevate nella divisione 'chip' e al contributo delle società non consolidate. La sostenibilità della profittabilità di Philips, dice il direttore finanziario Jan Hommen, sarà dovuta esclusivamente a fattori esterni quali il passo della ripresa economica negli Usa e in Europa e l'incertezza della situazione in Iraq, fattori dai quali può dipendere la crescita delle vendite, stimata fra il 5% e il 10% quest'anno a cambi costanti (nel 2003 il giro d'affari è stato pari a 29 miliardi di dollari). La crescita del fatturato, come già nel 2003, potrà venire dal settore dei semiconduttori (+8% l'aumento dei ricavi nel 2003 a cambi costanti) e dal settore dell'elettronica di cosnumo.
COMMENTA LA NOTIZIA