Pfizer: Morgan Stanley riduce le stime sul 2005

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo l’annuncio sulla pericolosità per la salute dell’antinfiammatorio Celebrex, Morgan Stanley ha ridotto le proprie stime sull’utile 2005 di Pfizer dell’8%. Gli analisti della casa d’affari prevedono infatti un calo delle vendite del farmaco Celebrex del 50% e del Bextra del 25%. Entrambi i prodotti sono antinfiammatori di classe Cox2 (così come il Vioxx della Merck). Lo scorso venerdi’ uno studio ha confermato i rischi per l’apparato cardiaco derivante dall’utilizzo del Celebrex. Nell’ultima seduta della scorsa settimana il titolo Pfizer ha perso quasi il 20%, mentre attualmente a Francoforte segna un rialzo di poco inferiore all’1%.