Peugeot Citroen diventa ora franco-cinese

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 19/02/2014 - 09:14
Psa Peugeot Citroen, secondo maggiore gruppo automobilistico francese, ha voltato ufficialmente pagina. In occasione dei risultati finanziari per il 2013 il gruppo ha formalizzato l'ingresso nel capitale dello Stato e del costruttore di auto cinese Dongfeng con un aumento di capitale complessivo per 3 miliardi di euro. "La partnership con Dongfeng è una partnership unica che ci permetterà di giocare un ruolo di primo piano in Asia", ha commentato Jean-Baptiste de Chatillon, direttore finanziario di Psa. Sempre oggi Peugeot Citroen ha alzato il velo sui conti 2013, archiviati con una perdita per 2,3 miliardi di euro contro il rosso di 5 miliardi registrato nel 2012. La perdita operativa si è attestata a 177 milioni, in miglioramento rispetto al risultato negativo per 560 milioni del 2012, mentre il giro d'affari della società transalpina ha mostrato una flessione del 2,4% a 54,1 miliardi di euro a causa della debolezza del mercato europeo.
COMMENTA LA NOTIZIA